Regione Veneto

Come un viaggiatore - Incontro con Claudio Mainardi

Pubblicato il 9 maggio 2017 • Fotografia Via Veneto, 2, 30030 Vigonovo VE, Italia

Frequenze Visive, con il patrocino dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Vigonovo, è lieta di invitarvi a “Come un viaggiatore”, un incontro con il fotografo Claudio Mainardi che presenterà i suoi reportage realizzati a l'Avana in diverse sessioni tra il 2002 e il 2013. Si tratta di 150 scatti in bianco e nero che raccontano con stile realistico e con sguardo innamorato la vita quotidiana del popolo cubano.

“Capitai per la prima volta all’Avana nel 2001. Dovevo realizzare una serie di immagini per una pubblicità. Fu subito grande amore e magica attrazione per queste atmosfere pigre dove, scrisse Hemingway, “la polvere regna da quattrocento anni”. In questo grande palcoscenico dove si rappresenta la vita, con scenografie fatte da vecchie architetture fatiscenti e strade disseminate di buche, ho respirato un’atmosfera spavalda, sensuale e densa di grande umanità. Decisi di ritornare al più presto con la mia affezionata Leica M6 per realizzare un reportage in bianco e nero cercando di raccontare con stile realistico e con occhi di viaggiatore questa affascinante città”. Claudio Mainardi

Claudio Mainardi nasce a Venezia nel 1947. Dalla fine degli anni sessanta intraprende l’attività di fotografo nel campo dell’architettura e dell’arte, in seguito poi si specializza nella moda e pubblicità. Nei primi anni ottanta ha curato per un artista italiano la parte fotografica di due pubblicazioni: “Insania” e “Divergenze Parallele”. Opera in campo cinematografico partecipando nel 1983 come direttore della fotografia al lungometraggio “Divergenze Parallele” presentato poi alla XL Biennale del Cinema di Venezia nella sezione De Sica. Dal 1994 al 2001 docente di fotografia di moda presso l’istituto ISFAV di Padova. Nel 1997 nel Piano Nobile del Caffè Pedrocchi di Padova ha presentato una personale con il titolo “Donne e diamanti. Un tributo alla bellezza”, una rassegna di 40 ritratti in bianco e nero dove figuravano le più belle creazioni di una nota gioielleria italiana. Nel 1998, nella Galleria Civica a Padova ha esposto nella mostra “Frammenti di Moda”. La rassegna si sviluppava in un percorso attraverso il quale si potevano osservare trent’anni di storia del costume e della moda attraverso gli scatti realizzati dai primi anni 70 a oggi. Negli anni 2004 e 2005, nell’ambito dell’insegnamento di didattica tenuto dal Dott. Enrico Gusella presso l’Università Ca' Foscari di Venezia, ha tenuto alcune conferenze. Dal 2002 al 2008, in varie sessioni, ha realizzato un reportage fotografico in bianco e nero all’Avana per la pubblicazione poi nel 2010 del libro fotografico “La Habana, la perla e l’ombra” (edizioni Vianello libri). Dal 1978 vive a Padova.

Ingresso libero.

Per info: www.frequenze-visive.it e info@frequenze-visive.it

come un viaggiatore

Allegato 1.10 MB formato jpg
Scarica