Regione Veneto

Servizio Civile Nazionale a Vigonovo 2019

Ultima modifica 13 marzo 2019

Diario di Bordo

"CIVITAS. RETE ACCOGLIENTE"

Lea, Elena, Martina, Chiara, eccoci! Siamo noi le volontarie del progetto di servizio civile "CIVITAS rete accogliente” dell'anno 2019. Abbiamo scelto di intraprendere questo percorso mosse dal desiderio di sentirci utili per migliorare la nostra comunità ed allo stesso tempo entrare timidamente in quello che è il mondo del lavoro. Questo sconosciuto! Il progetto ci è sembrato interessante sia per le aree di intervento, assistenza ed anziani, sia per le attività previste quali: trasporto sociale anziani, principalmente verso strutture ospedaliere o ambulatoriali, con annesse prenotazioni alle visite e ritiro referti. Ovviamente tale servizio è aperto a tutte le persone, quindi anche adulte o bambini. Consegna pasti a domicilio è la seconda attività che caratterizza questo progetto, seguita dal supporto alle attività laboratoriali del progetto IN.TE.S.E. A queste si aggiungono molte altre attività volte al sostegno, ascolto e miglioramento delle condizioni sociali di persone che soffrono di diversi disturbi psicologici/comportamentali e attività ricreative/educative rivolte a bambini stranieri e non. Come si può ben capire, sono tantissime le attività da svolgere e tutte diverse tra di loro, per questo motivo ognuno di noi ha un ruolo preciso all' interno del nostro gruppo.

Andiamo ora ad approfondire un po’ queste attività, leggendo le testimonianze delle volontarie.

TRASPORTO SOCIALE

Accompagnare le persone alle varie visite può sembrare monotono e stancante, invece lasciatemi dimostrare il contrario e raccontarvi la bellezza di relazionarsi con loro, ascoltare le loro storie o semplicemente farci due chiacchiere! Le persone che usufruiscono di questo servizio sono per la maggior parte anziane e spesso sole, chiuse in casa e con un grande bisogno di parlare con qualcuno oltre che essere ascoltati. Un piccolo segreto per farli sentire sicuri quando salgono in macchina, è saperli accogliere con un bel sorriso e gentilezza, seguito da una battuta, giusto per rompere il ghiaccio e in un attimo li avrai conquistati! Con ognuno di loro la conversazione è diversa, c’è chi ti racconta la storia della sua vita, chi vuol sapere tutto di te e chi rimane in silenzio per tutto il viaggio. Spesso ti chiedono se puoi accompagnarli fino all’ingresso della struttura e perché no, anche in sala d’attesa, così da sostenerli. Ovviamente non si riesce a dire di no, quindi scherzando su quanto sembri un labirinto l’ospedale, si diventa per loro una sicurezza su cui poter contare.

CONSEGNA PASTI A DOMICILIO.

Già dal nome si può capire in cosa consiste la mansione ma vorrei parlarvi di cosa si prova realmente a svolgerla. Consegnare il pasto ad una persona significa instaurare un rapporto con Lei, guadagnarsi la sua fiducia, entrare in casa sua, in quello che è da sempre lo spazio più intimo di una persona. Significa essere positivi, per trasmettere serenità, significa essere capaci di osservare per capire se è tutto a posto ed ascoltare l'altro. Per quanto può sembrare banale come impegno, forse anche un po’ noioso, vi assicuro che la soddisfazione è davvero tanta. La consegna pasti bisogna viverla come un'attenzione verso persone che nella maggior parte dei casi, sono sole, infatti le trovi lì che ti aspettano, ancora prima che tu possa suonare il loro campanello. Ti aprono e ti accolgono con un grande sorriso perché vedono in te un po’ di quella compagnia che a loro manca e diventi per loro un modo di restare in contatto con il mondo esterno. È una sorta di appuntamento reciproco.

PROGETTO IN.TE.S.E.

Alzheimer, parola da tutti nota ma da pochi realmente conosciuta. Può fare un po’ paura, sia a chi ne soffre sia a chi come me, si approccia a Lei per la prima volta. Lo scopo di questo progetto è quello di dare sollievo sia ai familiari delle persone affette da Alzheimer, sia agli ospiti stessi, lavorando insieme, con diverse attività, per rallentare il processo di decadimento cognitivo. Essere un volontario richiede prima di tutto impegno e molta attenzione, pazienza e rispetto della persona in quanto tale e di quelle che sono le sue necessità in quel preciso momento. È necessaria molta inventiva, per affrontare i piccoli intoppi di percorso e creatività per trovare ogni volta il giusto modo per entrare in sintonia con la persona e farti ascoltare. Serenità, perché in quel momento non c’è spazio per nessun altro pensiero se non il loro benessere, è il loro momento, sono le loro attività e tu sei lì per questo!. Si affidano a te e te lo fanno capire ognuno a modo proprio e questo ti fa passare ogni paura di essere “inadeguata”. È per loro un'occasione per stare in compagnia, uscire di casa, parlare e divertirsi; é per noi volontari, un’opportunità per scoprire un nuovo mondo, essere d’aiuto e arricchirci emotivamente oltre che come persone.

ASSISTENZA AD UN BAMBINO AUTISTICO

Autismo. Si sente spesso nominare questa parola, a scuola, in tv, fuori casa. Ma cosa vuol dire veramente? Cosa prova chi ne soffre? È difficile spiegarlo in qualche riga. Le persone affette da autismo hanno serie difficoltà a relazionarsi con il prossimo, per questo motivo vivono spesso immersi nella solitudine. Sono felice di aver intrapreso questo percorso con un bambino autistico che frequenta il secondo anno di asilo. Le mie paure erano molte, come anche le mie domande: "si troverà bene con me?" "Si abituerà a me?" "Riuscirò a gestirlo?"... domande che sono svanite nel giro di pochi giorni. Mi sono trovata subito bene e anche lui in poche settimane si è abituato a me e si è affezionato. Ora ci vediamo tutti i giorni e cerco sempre di farlo stare meglio con varie attività. Ha iniziato a contare fino a 10 e a dire qualche letterina. Spero che il futuro ci riservi tante altre belle sorprese!

ATTIVITÀ DI SUPPORTO: Il PROGETTO CLUB

Grazie al progetto Club, affianchiamo e supportiamo alcune persone che soffrono di disturbi psichici di diversa natura. Sono attività che per noi possono sembrare banali, scontate perché fanno parte della nostra quotidianità, come per esempio fare una passeggiata o un giro al centro commerciale, che risultano per loro essere terapeutiche. Lo scopo è volto a migliorare la loro condizione, a farle stare meglio!. Non è impegnativo ma sono semplici gesti che possono cambiare in positivo la loro giornata.

Svolgiamo servizio civile ormai da quasi tre mesi e tutte siamo davvero felici di quello che stiamo facendo. Ci siamo ambientate bene, ci troviamo bene anche tra di noi, crediamo in ciò che facciamo e ci impegniamo per fare funzionare tutto al meglio! che dire ancora? Attendiamo con curiosità le sorprese che ci riserveranno i prossimi mesi!!!

 

 

"UNA BIBLIOTECA ACCOGLIENTE"

Noi, volontarie del progetto di Servio Civile “Una biblioteca accogliente”, affianchiamo Cristina, la nostra responsabile, nelle attività della biblioteca: assistiamo l’utenza nella scelta, nel prestito e nella restituzione di libri; ci occupiamo anche di inventariare gli ultimi libri arrivati ed esporre le novità. In tutto questo cerchiamo di aggiungere un tocco della nostra creatività per sviluppare percorsi tematici di lettura. In cosa consistono? Sono degli approfondimenti su temi, eventi storici, o ricorrenze che ci stanno a cuore. Dopo aver selezionato del materiale lo esponiamo per due settimane in uno spazio apposito: di volta in volta proponiamo argomenti nuovi in modo da rinnovare costantemente il servizio.

Come parte del progetto abbiamo assistito un’educatrice nello svolgimento di laboratori creativi per l’infanzia, che sono stati un diversivo molto piacevole rispetto alla routine della biblioteca. Non vediamo l’ora di tornare a renderci utili in quest’ambito!

Inoltre abbiamo avuto modo di collaborare con il Comitato Biblioteca, al quale possiamo proporre le nostre idee. E… avete sentito parlare della nuova pagina Facebook “Biblioteca Civica di Vigonovo”? (Se la risposta è no correte a vederla, https://www.facebook.com/bibliotecacivicavigonovo/ ). Ecco, con qualche aiuto, siamo noi a gestirla e ci auguriamo possa diventare un vivace spazio di condivisione anche grazie ai vostri suggerimenti.

Partecipare come volontaria, in questo progetto, mi dà una grande possibilità: quella di fare la differenza! Mi permette di portare le mie esperienze, conoscenze, attitudini in ciò che faccio e di svilupparle al servizio della comunità. Credo sia questo l’aspetto che più mi piace. Perciò, durante il percorso, spero di rendere concreta qualche idea che già mi frulla in testa! (Magari ve ne parlerò la prossima volta).

Intanto, oltre alle altre attività, ho potuto mettere a frutto la mia creatività realizzando volantini e locandine per gli aventi della biblioteca. E poi, avete presente nei film quando il protagonista fruga tra fascicoli polverosi, al buio e con la torcia? Ecco, ho fatto un’esperienza simile aiutando a cercare vecchi documenti in archivio!

Chissà cosa mi aspetterà la prossima volta.

Elena

 

Come volontaria presso la Biblioteca Civica sto apprezzando in particolar modo l’interazione con gli utenti. Imparare a riconoscere volti familiari o addirittura i gusti dei nostri lettori più affezionati dà una certa soddisfazione. L’aspetto che preferisco delle relazioni con il pubblico è poter consigliare all’occorrenza qualche lettura, “assumendomene la responsabilità”. Capita infatti che ci siano genitori in cerca di testi che possano risvegliare l’interesse dei figli per la lettura, o semplicemente persone disposte a farsi consigliare, e questi sono i casi che mi appassionano di più.

Di recente ho iniziato a collaborare con il servizio di doposcuola linguistico, e ammeto di essere totalmente rapita dal mondo dell’infanzia. Seguo due bambini, di terza e quarta elementare, nello svolgimento dei compiti, cercando di aiutarli a familiarizzare ulteriormente con la lingua italiana. Poter aiutare i bambini a raggiungere la loro autonomia nell’apprendimento è un’esperienza estremamente stimolante e spero di poter continuare a contribuirvi anche in futuro. Per me maneggiare compiti e quaderni è qualcosa di familiare e a modo suo rassicurante, mentre prossimamente uscirò dalla mia zona di comfort con delle letture animate indirizzate ai bambini della scuola dell’infanzia. Sono molto curiosa del risultato finale, sarà interessante vedere l’evoluzione di questo progetto. Al momento siamo impegnate con la nostra responsabile Cristina in una selezione di materiali didattici adatti e nell’organizzazione dell’attività. (Ogni aggiornamento sui futuri appuntamenti di lettura verrà postato nella nostra pagina Facebook) . Sono contenta di partecipare a iniziative che rendano la biblioteca un punto di ritrovo più vivo e credo davvero che col tempo si possa creare uno spazio di condivisione, che vada oltre l’immaginario classico della biblioteca.

-Marta

 


ARCHIVIO:
L'ultimo bando volontari (28 settembre 2018)

Bando per la selezione di 1.123 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale nella Regione Veneto

Due progetti per il Comune di Vigonovo, per un totale di 6 volontari.

Scadenza 28 settembre 2018

Pagina dedicata al Servizio Civile Nazionale ed ai progetti approvati sulle sedi di Vigonovo: Servizi Sociali e Biblioteca Civica.


10 ottobre 2018

Graduatorie provvisorie:
A seguito dei colloqui di selezione sono pubblicate le graduatorie provvisorie al link seguente:
https://www.comune.vigonovo.ve.it/it/news/graduatorie-provvisorie-selezioni-per-i-progetti-di


DATA SELEZIONE CANDIDATI per i due progetti del Comune di Vigonovo "CIVITAS. Rete accogliente" e "Una Biblioteca accogliente":

martedì 9 ottobre 2018 - alle ore 9:00 presso l'area Servizi Sociali, piano terra edificio Biblioteca, in via Veneto n. 2 Vigonovo.

E' necessario che i candidati si presentino con un documento di identità in corso di validità.


Il Comune di Vigonovo seleziona:

- n. 4 (quattro) giovani per il progetto "CIVITAS. Rete accogliente" - sede: Servizi Sociali
- n. 2 (due) giovani per il progetto "Una Biblioteca accogliente" - sede: Biblioteca Civica

Il servizio dura 12 mesi, con un impegno settimanale e attività distinte per ciascun progetto, come dettagliato nelle schede di sintesi. Il trattamento economico è di euro 433,80 mensili, erogati direttamente dal Ministero.

Le domande vanno presentate entro il termine perentorio del 28 settembre 2018, utilizzando esclusivamente la modulistica prevista dal Dipartimento e disponibile ai link sottostanti, e trasmesse con le seguenti modalità:

- a mano presso l'ufficio protocollo del Comune di Vigonovo, presso la sede Municipale (via Veneto n. 2) negli orari di apertura: lunedì-venerdì 10,30 - 13,00 e giovedì anche 15,00 - 18,00
- con raccomandata A/R inviata all'indirizzo :
Comune di Vigonovo - via Veneto n. 2 - 30030 Vigonovo (VE)
- via PEC all'indirizzo protocollo.comune.vigonovo.ve@pecveneto.it 

PRECISAZIONI
Rispetto alla scadenza del 28 settembre per la trasmissione via PEC o con raccomandata A/R farà fede la data di invio (che si riferisce quindi all'intera giornata), mentre la consegna a mano presso l'ente dovrà avvenire entro le ore 18:00 dello stesso 28 settembre.
Rispetto all'invio tramite raccomandata A/R sarà considerato valido il timbro dell'Ufficio Postale di invio della domanda.
Il modulo di domanda contiene alcune indicazioni non pertinenti ai progetti del Comune di Vigonovo (riserva posti "FAMI" e per giovani con minori opportunità), tuttavia non è possibile modificare il modulo, standard a livello nazionale. Sarà sufficiente compilarlo saltando le sezioni non pertinenti.
Per presentare la propria candidatura è necessario compilare i seguenti documenti: domanda (allegato3), dichiarazione titoli (allegato 4), dichiarazione privacy (allegato 5), ai quali va allegata copia di un documento di identità valido. L'allegato 6, la scheda di valutazione, viene pubblicato ai fini di rendere noti i  criteri di selezione stabiliti dall'UNSC e utiilzzati dall'ente.
In proposito, vedi le ulteriori precisazioni fornite dall'Ufficio Nazionale:
precisazioni UNSC

Si invita a leggere con attenzione il bando per la Regione Veneto che contiene tutte le indicazioni utili per partecipare.

LINK UTILI:

- Sito web del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale
- Le domande frequenti relative al bando e al Servizio Civile Nazionale
- Pagina web "Scelgo il servizio civile", dedicata al bando volontari 2018
- Pagina del sito della Regione Veneto dedicata al Servizio Civile Nazionale

CO-PROMOZIONE

Il Comune di Vigonovo è partner progettuale con il Comune di Campolongo Maggiore (VE) e la Casa di Riposo "A.Galvan" di Pontelongo (PD). Gli enti, in un'ottica di partnership si sono impegnati alla co-promozione reciproca dei progetti approvati ed inseriti nel presente bando. 
E' possibile conoscere il progetto di SCN della Casa di Riposo "Galvan" di Pontelongo, al seguente link: https://www.csgalvan.it/servizio-civile.html
Al seguente link le informazioni sul SCN per il Comune di Campolongo: www.comune.campolongo.ve.it/ 

SI fa presente che sarà possibile presentare una sola domanda di partecipazione, si invita perciò chiunque fosse interessato, di valutare attentamente i progetti e scegliere a quale ente presentare domanda di selezione.

Ai sensi dell'articolo 5 "Procedure selettive" del "Bando per la selezione di 1.123 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale nella Regione Veneto", in questa pagina sarà pubblicato il calendario di convocazione ai colloqui, per coloro che presenteranno la propria candidatura. Tale pubblicazione avrà valore di notifica a tutti gli effetti di legge.

Per ulteriori informazioni:

0499834931/942 per il progetto "CIVITAS Rete accogliente"
0499834932/927 per il progetto "Una Biblioteca accogliente"
Gli uffici sono a disposizione, negli orari di apertura (lunedì 10,30 - 13,00 e giovedì 15,00 - 18,00) anche per l'assistenza nella compilazione della domanda. Si consiglia l'appuntamento.

 

 

01-CIVITAS Rete Accogliente - scheda di sintesi

Allegato 186.00 KB formato pdf
Scarica

02-Una Biblioteca Accogliente - scheda di sintesi

Allegato 171.00 KB formato pdf
Scarica

03-Modulo di domanda - allegato 3

Allegato 51.00 KB formato odt
Scarica

04-Dichiarazione titoli - allegato 4

Allegato 146.00 KB formato doc
Scarica

05-Informativa privacy - allegato 5

Allegato 23.00 KB formato docx
Scarica

06-Scheda di valutazione - allegato 6

Allegato 79.00 KB formato doc
Scarica